biodiversito

biodiversito

rete delle scuole per la biodiversità

 
 
 
 

La Biodiversità

Vota questa pagina:
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...Loading...

LA DIVERSITÀ DELLA VITA

L’insieme degli esseri viventi, animali e vegetali, che popolano il nostro Pianeta nella loro multiforme varietà, frutto di lunghi e complessi processi evolutivi, costituiscono la diversità della vita sulla Terra definita dai biologi con il termine di biodiversità.
La biodiversità è quindi la molteplice varietà del mondo naturale, intesa come numero di specie (biodiversità specifica),

come variabilità genetica all’interno di ogni specie (biodiversità infraspecifica) e varietà degli ambienti naturali (biodiversità di ecosistemi).
L ‘evoluzione naturale ha fatto si che nel corso del tempo si producesse una eccezionale ricchezza di specie viventi ed ambienti naturali grazie ai quali la Natura mantiene quell'”equilibrio dinamico” che permette alla Vita di continuare.
Nell’ultimo secolo l’azione dell’uomo ha modificato così velocemente gli ambienti che la perdita della biodiversità è stato segnalata dagli scienziati come problema ecologico imprevedibile e irreversibile fra i più gravi: un ambiente povero di variabilità genetica è infatti a rischio di collasso come succede per esempio in quelle popolazioni dove ancora sopravvivono un ristretto numero di individui.
Nel febbraio 1994 l’Italia ha ratificato con la Legge 124 la Convenzione di Rio de Janeiro sulla conservazione della biodiversità, assumendosi l’impegno di preservare le specie e i genomi ancora presenti sul territorio, in quanto patrimonio da trasmettere alle future generazioni.



Nel 1992, a Rio de Janeiro, più di 170 paesi, tra cui l’Italia, hanno partecipato alla Conferenza Mondiale delle Nazioni Unite su “Ambiente e sviluppo” da cui è nata la “Convenzione sulla diversità biologica” (CBD). Sottoscrivendo tale convenzione le nazioni, hanno dichiarato il loro impegno a preservare le specie e i genomi ancora presenti sul territorio, in quanto patrimonio da trasmettere alle future generazioni.

Questa prevede le azioni di:

  • conservazione in situ, ovvero la salvaguardia di ecosistemi e specie nelle loro aree naturali;
  • conservazione ex situ, ovvero la conservazione di “materiale genetico” presso strutture quali le banche del germoplasma;
  • coinvolgimento delle comunità locali e sensibilizzazione dell’opinione pubblica in materia di conservazione della biodiversità.

Nello stesso anno l’Unione Europea ha adottato la Direttiva “Conservazione degli habitat naturali e seminaturali e della flora e della fauna selvatiche” 92/43/CEE, allo scopo di salvaguardare la biodiversità nei paesi membri e costituire la rete ecologica europea denominata “NATURA 2000”.


Scarica PDF: Convenzione sulla biodiversità biologica

Scarica PDF: La conservazione della biodiversita nell’ecoregione mediterranea



 

Print This Page Print This Page

Post2PDF

Associazione Quarta Coordinata - biodiversità


Il Progetto »

File Allegati:


gennaio: 2019
L M M G V S D
« giu    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  


Countdown Save Biodiversity